Torna alle notizie

Adempimenti contratti di preliminare e locazione

OBBLIGO DI REGISTRAZIONE PER LA COMPRAVENDITA:

Per la registrazione del preliminare è prevista l’imposta fissa di Euro 200,00.

Se il preliminare prevede la dazione di somme a titolo di caparra confirmatoria, è prevista la tassazione nella misura di 0,50%.

Se prevede il pagamento di acconti (non soggetti ad IVA), è prevista la tassazione nella misura del 3%.

In entrambi i casi l’imposta pagata è imputata all’imposta principale dovuta per la registrazione del contratto definitivo.

L’obbligo di registrazione a termine fisso delle scritture non autenticate contenenti preliminari soggetti ad IVA, sussiste solo in presenza di caparre.

In sintesi:

  • il preliminare concluso con il ministero del notaio è sempre soggetto a registrazione;
  • il preliminare concluso per scrittura privata è sempre soggetto a registrazione se il venditore è un privato che non agisce nell’esercizio di impresa, arte o professione;
  • Il preliminare di vendita concluso per scrittura privata non è soggetto a registrazione se la parte che promette la vendita è un’impresa e se il preliminare non contiene caparre (in presenza di caparre è sempre obbligatoria la registrazione del preliminare in termine fisso).

 
SOGGETTI OBBLIGATI ALLA REGISTRAZIONE:

  • le parti contraenti per le scritture private non autenticate;
  • i notai per gli atti da essi ricevuti od autenticati;
  • gli impiegati dell’amministrazione finanziaria e gli appartenenti al corpo della Guardia di Finanza per gli atti da registrare d’ufficio;
  • gli agenti d’affari in mediazione iscritti nel ruolo degli agenti immobiliari, per le scritture private non autenticate stipulate a seguito della loro attività per la conclusione degli affari.

 
ALIQUOTE E CODICI DI REGISTRAZIONE:

NEL CASO DI ACCONTO COME CAPARRA CONFIRMATORIA

Imposta fissa per registrazione preliminare      € 200,00

codice 111T prima casa - codice 104T fabbricati - codice 105T terreni

sulla caparra confirmatoria      0,50%     codice 109T

sugli acconti e da versare     3%     codice 109T

NEL CASO DI ACCONTO SENZA CAPARRA CONFIRMATORIA

Imposta fissa per registrazione preliminare     € 200,00

codice 111T prima casa - codice 104T fabbricati - codice 105T terreni

sugli acconti versati e da versare     3%     codice 109T

NEL CASO DI ATTO CON IVA

Imposta fissa per registrazione preliminare     € 200,00

codice 111T prima casa - codice 104T fabbricati - codice 105T terreni

Imposta fissa sulla caparra confirmatoria - codice 109T

 
OBBLIGO DI REGISTRAZIONE PER LA LOCAZIONE:

Sono soggetti a registrazione tutti i contratti relativi ai beni immobili di durata superiore a 30 giorni come previsto dalla l. 449/97, art. 21 c. 18

 
TERMINE PER IL PAGAMENTO:

Il pagamento dell’imposta deve avvenire entro 30 giorni dalla data degli atti.

Il pagamento dell’annualità successiva va effettuato entro il ventesimo giorno dalla data di scadenza annuale.

 
SOGGETTI OBBLIGATI ALLA REGISTRAZIONE:

Il pagamento spetta al locatore ed al conduttore in parti uguali, quindi al 50%, ma entrambi rispondono in solido del pagamento intero dell’imposta.

 
COME CALCORE LE IMPOSTE:

Sull’importo della locazione annuale, si deve pagare l’imposta di registro ogni anno entro 30 giorni dalla data di stipula nella misura del 2%, l’importo minimo da pagare ammonta ad € 67,00.

Sui canoni soggetti ad iva, va pagata l’imposta fissa di € 67,00.

L’imposta di registro va pagata su modello F23 disponibile presso tutti gli istituti bancari e si utilizzano i seguenti codici:

115T prima annualità – 112T annualità successive - 107T se si vuole pagare tutte le annualità in unica soluzione

964T diritti
L'ufficio al quale va inviato il pagamento è quello presso il quale è stata effettuata la prima registrazione.
 
DISDETTA ANTICIPATA:
Nel caso in cui il contratto si sciolga anticipatamente bisogna pagare 67,00 euro all’ufficio del registro con codice tributo 113T e fare una comunicazione all’ufficio.
Se il contratto viene risolto anticipatamente ed è stato versato l’importo relativo all’intera durata della locazione, chi ha pagato ha diritto al rimborso delle annualità successive a quelle in corso.
 
DOVE SI REGISTRA IL CONTRATTO:
La registrazione degli atti va fatta  all'Agenzia delle Entrate competente per territorio del luogo dove è stato sottoscritto il contratto, oppure presso gli intermediari abilitati. Oltre all'atto occorre presentare l'attestazione di pagamento (mod. F23), la richiesta di registrazione nonché un modello con la distinta degli atti presentati con la relativa liquidazione e indicazione del versamento, il mod. 69 con l’indicazione dei dati catastali dell’immobile.
Per le successive registrazioni l'ufficio al quale va inviato il pagamento e' quello presso il quale è stata effettuata la prima registrazione.
 
CONTRATTI DI COMODATO:
I contratti di comodato di beni immobili scritti (redatti come atto pubblico, con scrittura privata o non autenticata) sono soggetti all'imposta di registro nella misura fissa di €. 200,00.
I contratti di comodato in forma verbale (sia di beni immobili che mobili) non sono soggetti all'imposta di registro

 

trovare la persona
giusta per la tua casa
è la mia arte.
Fabio Perugini

Fabio Perugini

0432-1794023